martedì 14 luglio 2009

De Rosa neo Primato 1992

E' innegabile. Lo zio Pippo è un intenditore. Il suo spirito è bohemien. E' in grado di trasformare la bicicletta in un'espressione di stile. La sua è una spasmodica ricerca del particolare nei meandri del nulla. A nessuno è dato sapere dove reperisca surreali pedivelle cook bros E2, nè a quante biciclette stia lavorando in grande segreto. Quello che invece so bene è che in grado di lasciarmi a bocca aperta ogni qual volta porta in rassegna una sua opera. Questo succoso preambolo per mostrarvi la sua De Rosa neo Primato 1992 che ha rielaborato e verniciato secondo una sua precisa visione.
Forcella Wound up, attacco manubrio Cinelli Grammo, mozzo anteriore Syncros Hardcore, nastro manubrio Velox in cotone. E neanche a dirlo, gli immancabili dello zio: serie sterzo Chris King e sella Brooks Swift. Già... dura ora trovare il pullover in cashmere da abbinare per l'uscita.

(clicca per ingrandire - alta risoluzione)

6 commenti:

  1. La classe di una bici del genere offusca tutta la fibra composita del Mondo!

    RispondiElimina
  2. Per il pullover in cashmere da abbinare per l'uscita, nessun problema, un ballantyne a colori vivaci con almeno tre buchi da tarmatura

    RispondiElimina
  3. Tarantola dovresti saperlo... lo Zio non lo si coglie impreparato! ... il buco di tarmatura aumenta l'areazione...

    RispondiElimina
  4. grande bici per grande ciclista

    RispondiElimina