giovedì 23 luglio 2009

Cannondale E.S.T.


Nell'immaginario comune del sognatore nostalgico e feticista della bici da montagna è sicuramente impressa l'immagine della prima E.S.T. di Cannondale.
E.S.T. come Elevated Suspension Technology. Classe 1991. Tubi di alluminio enormi. La splendida e massiccia forcella Pepperoni, spesso accompagnata dal celebre Girvin Flex stem. Ma la grossa novità era sicuramente il fatto che la bici avesse un ammortizzatore posteriore. Più che novità, forse era più reale
per l'epoca parlare di eresia.

Interessante anche la soluzione Force 40 system della casa americana per risolvere il problema al freno posteriore dovuto al movimento del carro ammortizzato. Trovarla non è stato facile, ma apprezzarla molto di più..

(immagine alta definizione)

5 commenti:

  1. Sul vetro c'è ancora l'unto del mio naso spiaccicato alla vetrina di Bicycle Adventure quando la sera mi fermavo ad ammirarla..... Bei tempi!
    TURBO

    RispondiElimina
  2. Mezzo incredibile ancora oggi!

    RispondiElimina
  3. era bella! est ! est!! est!!!

    RispondiElimina
  4. Grando lavoro del Liutaio alias Girandola
    Bella, devo dire che era tanto bella quanto male funzionava
    Un pedalfeedback da far paura

    RispondiElimina
  5. girandolafunesta27 luglio 2009 23:19

    i copertoni sono il mio cruccio..ma prometto che la finirò...come si deve....

    RispondiElimina