lunedì 13 luglio 2009

Black Sheep Ti BMX


(image courtesy of blacksheepbikes.com).
dove finisce l'innovazione ed inizia la demenza? a fort collins colorado i funghi (di peyote) crescono bene. Black Sheep che tutti voi conoscete pena la radiazione dall'albo degli appassionati-prodotti-decadenti, ha un penchant per fare le cose a modo suo. dalla grafica minimalistica del loro logo che per qualche verso mi ricorda out of step dei minor threat ad una bici con le ruote da 36". mi sembrano più un collettivo di artisti che un officina salda-telai. sta di fatto che amo il loro design puro-impuro, le forcelle più prossime ad una scultura di tinguely che ad un cugino rigido della rockshox, le mountain moustache bar e soprattutto quel capolavoro di irrazionalità che è la bmx in titanio che vedete qui sopra. questo avevo da dire, per altre informazioni e per comperarvene una, per favore andate qui. au revoir!

1 commento:

  1. stupende, tutte le BC del mondo dovrebbero essere così!!!!!

    RispondiElimina