martedì 28 dicembre 2010

The Rapha Festive 500

 (image courtesy of rapha.cc)
"Riding hard at Christmas is not a paradox". 
Un'idea fuori dal coro, quella che il marchio Rapha propone per questo periodo di festività. Si tratta di percorrere 500 km tra il 23 e il 30 dicembre, sfidando le condizioni meteo e le temperature proibitive del periodo. Basterà documentare autocertificando attraverso la rete le gesta e le avventure intraprese durante questi 500 gelidi chilomentri, e il gioco è fatto. Chi saprà trasmettere emozioni forti sarà il vincitore di un capo di abbigliamento del prestigioso marchio.
more info:
http://www.rapha.cc/the-rapha-festive-500
http://www.rapha.cc/the-festive-500-countdown-1


qui le imprese in atto di Fabio, che ha intrapreso la sfida e la sta documentato sul suo blog.

giovedì 23 dicembre 2010

Crisp 29 s+s custom ti

(fotografia orme.tv)
Crisp Titanium 29er convertita (con classe) per il ciclocross singlespeed.
La contaminazione è di casa.
(foto alta definzione - wallpaper)

venerdì 17 dicembre 2010

Bicycle Typogram

(image courtesy of aarline.info)
Imperdibile. Qui il pdf da scaricare e da stampare per la più pena consapevolezza dei termini tecnici.
more info: aarline.info

giovedì 16 dicembre 2010

Raggiante

(fotografia liutaio/orme.tv)
Come un bambino a volte rimango incantato nell'osservare la raggiatura delle ruote. Qualcosa di sospeso ed etereo, apparentemente fragile che in corsa diventa un vortice immaginifico.

mercoledì 15 dicembre 2010

da Orco Cicli...

(fotografia orme.tv)
Esistono situazioni capaci di riempirmi di energia. L'ultima in ordine di apparizione è stata sabato a Milano la vista da Orco cicli. Ho aperto la porta del loro laboratorio quando già calava la sera, la luce era bassa e l'atmosfera concentrata; Adriano raggiava una ruota e Mara con pennellino alla mano restaurava una bici dell'esercito svizzero sotto alla luce di una lampada. Per un attimo mi sono sentito come quello che inciampa nel filo delle casse e per distrazione interrompe il brano musicale perfetto per quel momento... Invece con mio immenso piacere, Adriano e Mara hanno iniziato a raccontarmi di loro, del laboratorio e del loro interesse per le biciclette con una passione davvero contagiosa. Adriano continuava a parlare e contemporaneamente iniziavano a sbucare calici con liquore al cioccolato. Il banco degli attrezzi che trasuda avventure, le grafiche ricercate appese ai muri, le foto di loro da piccoli con le quali fanno a gara per aggiudicarsi il primato che testimonia il più piccolo di loro in sella...
Non è assolutamente vero che il laboratorio di Orco cicli è piccolo, e che la loro è una piccola realtà. La loro passione per la bicicletta è invece grande.
more info:

martedì 14 dicembre 2010

Underground supper club at the shop

(image courtesy of velocult.com)
Inutile ribadire quanto ammiriamo questo negozio di San Diego...
Inutile dirvi quanto avremmo voluto mettere il naso in questa speciale cena per pochi eletti, dall'atmosfera davvero unica, che si è tenuta proprio nel negozio.
Inutile dirvi altro, se non di visitare qui il post del loro blog che celebra la serata
.
more info: velocult.com

Rosso

13 dicembre 2010, tra i cespugli con vista sul basso lago di Garda.

giovedì 9 dicembre 2010

Singol Cross - il libro fotografico

Un'idea folle? Può darsi. Raccogliere in un libro fotografico tutte le visioni che abbiamo raccolto e che raccoglieremo sui campi di gara del Singol Cross...
Singol Cross - il libro fotografico

giovedì 2 dicembre 2010

Mr singlespeed

(fotografia liutaio/orme.tv)
Se la canta e se la suona. Ed è un bene che lo faccia. E' il regista supremo del movimento singlespeed italiano, consacrato e seguito da una schiera di seguaci pronti a intraprendere qualsiasi avventura da lui proposta. Leader del gruppo dei los Lobos de la bassa, padre del marchio di abbigliamento Biciclista ed instancabile organizzatore di eventi. Si adopera con entusiasmo ed altruismo nella sua opera di evangelizzazione del monopignone. Lo abbiamo punzecchiato e abbiamo condiviso con lui alcuni pensieri singlespeed. Cinque domande a Stefano "Spiedo" Spedini.


orme - Cremona sta al singlespeed come la San Fernando Valley sta al porno?
spiedo - Non ci sono dubbi laggiù la crisi del cinema degli anni novanta ha messo a disposizione dei maniaci tecnici preparati, qui la mancanza di montagne spinge i maniaci ad inventare cose nuove per divertirsi in bicicletta.

orme - Singlespeed. Un nuovo pretesto per gli appassionati più incalliti o una nuova dottrina della pedalata?
spiedo - Andare a dottrina non è mai stato divertente ne una maniera per esprimere liberamente le proprie passioni, pedalare monomarcia è solo un modo come un altro per pedalare e una scusa per trovarsi al di fuori degli schemi ormai ritriti dell'agonismo. Singlespeed è una scusa per farsi una bici nuova e per divertirsi in compagnia.

orme - Campionati italiani di singlespeed, poi edizione europea, e candidatura persa per il campionato del mondo...
spiedo - Sono state tappe di un percorso che ci ha portato a conoscere tanta gente in giro per il Mondo con la stessa passione per le bici e lo stare assieme. Non vedo l'ora di andare ad un evento per chi ci troverò e perchè so che sarà divertente, gli Irlandesi come prima i Neozelandesi, gli Americani, gli Scozzesi, gli Svedesi ecc... sapranno organizzare un bellissimo evento, spero di riuscire ad andare, mi mancano i mondiali!

orme - Forcellino orrizzontale o eccentrico?
spiedo - Orizzontale tutta la vita mi danno già dell'eccentrico di mio rischierei la ridondanza.

orme - Singlespeed... alba o tramonto?
spiedo - Singlespeed fin che si vuole !

more info:
singlespeed-italy.com
los Lobos de la bassa
biciclista.it

mercoledì 1 dicembre 2010

Controversial - disturb #4

Chiunque ha nella testa la bicicletta per almeno 1 ora al giorno va annualmente alla spasmodica ricerca di questo catalogo che diventa l'abecedario con il quale costruire i propri desideri. E' per questo che siamo lieti di essere per la quarta volta consecutiva i registi della grafica di questo atteso catalogo annuale di DSB.
Controversial. Ovvero Disturb numero 4.
more info:
disturb.it
dsb-bonandrini.com

martedì 30 novembre 2010

Moeche Cross

(fotografia liutaio/orme.tv)
Moeche Cross. Una magnifica prima tappa del Singol Cross è andata.

lunedì 29 novembre 2010

Elka Stage 5

(fotografia orme.tv)
Piatto ricco mi ci ficco. Non è prettamente il miglior modo per parlare di un ammortizzatore, ma amiamo essere visionari e l'entusiasmo delle sensazioni al primo utilizzo era simile a l'acquolina di una tavola imbandita da saccheggiare.
Elka Stage 5 è qualcosa oltre l'ammortizzatore. E' uno splendido marchingenio di alta tecnologia capace di leggere il terreno e trasmettere buone sensazioni di guida. Custom Tuning, ovvero settaggio ad hoc in base al tipo di bicicletta e quindi al tipo di sospensione, tenendo conto del peso del rider e del suo stile di guida. Regolazioni alte e basse velocità, regolazioni del ritorno e del fine corsa, e precarico molla.
Semplice e intuitivo e funzionale. Appetitoso.

more info:
elkasuspension.com
free-ride.it

venerdì 26 novembre 2010

Frusta

Vecchia, ma più che affascinante. Cambiare la gomma? Mai.
fotografia orme.tv

giovedì 25 novembre 2010

Svernare

..noi proprio non ce la facciamo ad aspettare la primavera.
Sestri Levante, 24 gennaio 2010.

Rockville 2011

Per il quarto anno, e come tradizione impone, il 6 di gennaio tutte le migliori menti deviate del panorama ciclistico si ritrovano tra i fanghi del Rockville. Vi attendiamo.
more info: singlespeed-italy.com

martedì 23 novembre 2010

Gary Fisher RS-1 vs Intense Uzzi VP

"Scusi Signore, ha per caso visto una bicicletta rossa e gialla?"
Già..., il signore sarei io. E il ragazzino ha su per giù l'età che avevo quando vidi per la volta questa creatura di Fisher, La RS-1.
E all'epoca avevo una bicicletta rossa e gialla...

"No, non ho notato qui nessuna bicicletta rossa e gialla" - risposi.

E il ragazzino sconsolato si allontanò dichiarando che qualcuno probabilmente gliela aveva rubata.


Calma. Déjà vu? Che altro? Un buco spazio temporale? O sono semplicemente impazzito. Allucinazioni. Sono vittima di questa passione degenerante per la bicicletta.

Con ordine. Abbiamo tra le mani un esemplare più unico che raro di una Fisher RS-1 con forcella Lawwill Leader. Una bicicletta che Fisher realizzo con la collaborazione di Mert Lawwill e che anticipava i tempi delineando la strada di quelle che sarebbero poi diventante le bici full-suspension attuali. Una bici di avanguardia come lo può essere ai giorni nostri una Intense Uzzi Vp... Esatto. Ci siamo divertiti e abbiamo voluto affiancare in un parallelo queste due biciclette di avanguardia. La stessa passione, le stesse intenzioni ma con un salto temporale di 20 anni. 1990 circa per la RS-1, e anno 2010 per la quotidiana Uzzi VP.
Provocazione. Libidine feticistica. O più semplicemente celebrazione della storia della bicicletta off-road?
Noi ci siamo divertiti e siamo rimasti fulminati da questo confronto tra ieri ed oggi.
Vi regaliamo le stesse visioni e vi invitiamo ad assaporarne i dettagli.


Gary Fisher RS-1, 1990 circa (foto alta definizione)
Intense Uzzi VP, 2010 (foto alta definzione)

Photogallery - fotografie orme.tv


giovedì 18 novembre 2010

Scatto fisso forgood 2010 - Biascagne Cicli

(images courtesy of biascagne-cicli.it)
"Biascagne Cicli sono due tipi in un garage. Più una mascotte e un altro che ha mani d’oro con il legno. Costruiamo le nostre bici per passione, non per lavoro. Così possiamo permetterci di fare solo cose che ci piacciono veramente, senza compromessi."

Sapere che esistono realtà come queste ci rende felici.
Ancor di più se Biascagne Cicli ci scrive per salutarci e per metterci al corrente che "La bici è bella, intelligente, sostenibile e a volte anche buona" come dimostra il loro progetto Scatto Fisso Forgood 2010.

E' una bicicletta che verrà messa all’asta su eBay dal 1 all’8 Dicembre. Il 100% del ricavato verrà devoluto a favore della Città della Speranza di Padova, associazione che dal 1994 sostiene la ricerca nel campo delle leucemie infantili e aiuta le famiglie.
La base d’asta sarà di 222,22€.
La bicicletta come vedete è splendida. Siatelo anche voi

martedì 16 novembre 2010

Portavanti

Altro che attacco manubrio. Lo si chiamava "portavanti" e magari un motivo c'era. E' l'ideale prolungamento delle nostre intenzioni. Il tramite tra noi e la bicicletta che collega le idee agli obiettivi da raggiungere, pedalando ovviamente. Porta Avanti.

lunedì 15 novembre 2010

Santa Cruz Nomad Carbon

Nero come la seduzione...
Un piccolo assaggio dell'oggetto che rischia di cambiare la nostra opinione sul carbonio.
Santa Cruz Nomad Carbon (foto alta definizione)

mercoledì 10 novembre 2010

Julie Racing Design - fixie unijambiste / Ehbe #8

Abbiamo un debole per il marchio artigianale Julie Racing Design. Perchè è fantasioso e raffinato al tempo stesso. Perchè nelle sue creazioni sperimentazione e nuove soluzioni non mancano mai. Questa bicicletta che abbiamo fotografato all'Ehbe è uno scatto fisso che ha una forcella monobraccio e la ruota posteriore ancorata al telaio solo su un lato.
I dettagli qui sul blog di Julie Racing Design
Julie Racing Design - fixie unijambiste (foto alta definizione)
more info: julieracingdesign.com

martedì 9 novembre 2010

Lei

Picchi di entusiastica passione e di felicità visionaria. Poi tristezza, lacrime e lunghe pedalate dove una triste e immobile apnea mentale era assorbita dal roteare ipnotico dei pedali. Momenti belli e periodi difficili. Comunque sia lei è sempre lì. Che sia per un'occhiata amica nel buio del garage, che per una fuga tra il rosso dei faggi. Lei, la bicicletta. Chi altri?
Ci ha visto crescere, invecchiare, gioire, disperare, sbagliare, vincere e perdere.
Un rifugio asettico o piuttosto un paio di ali per staccare?
Comunque sia grazie di esistere.

lunedì 8 novembre 2010

Saracen Ariel 3

"la si butta dentro in curva a cane e schizza fuori come un siluro" - poi tutti mi fissano e solo dopo qualche istante sorridono e capiscono il perchè del mio linguaggio barbaro.
Istinto. Certo. Un impulso primordiale che libera azioni e comprensioni. Anche le intuizioni più oggettive e scientifiche non possono fare a meno di lui. Brutale e senza peli sulla lingua. Mi affido a lui. E poi solo dopo approdo alle più ragionevoli e meditate caratteristiche da grafico illustrato sull'asse di X e di Y. Che barba. Quei numeri sulle X e sulle Y è come se si autogenerassero nella mia testa durante l'uscita. E poi quando li rivedo su carta nè ho la definitiva prova. Quando ho la possibilità di provare una bicicletta scelgo di essere all'oscuro di tutto, e solo tra sudore e faggi preferisco conoscerla per bene. Così è stato anche per lei. Ariel 3 di Saracen è la prova tangibile di come grazie alla tecnologia oggi abbiamo sempre di più biciclette che salgono con estrema facilità e in discesa sono dei veri giocattolini. E' così che una bici presentata come segmento all-mountain credo invece che abbia qualcosa di più da dire soprattutto quando la si rivolge su pendenze negative. Ariel 3 sulla carta è una trail bike da 140 mm, con sospensione monocross servita da un sistema di bielle CNC. La forcella Fox 32 Float RL con cannotto tapered, cartuccia FIT e perno da 15mm mi ha sorpreso soprattutto per la sua rigidità, oltre che per l'ottimo funzionamento e rappresenta davvero un abbinamento perfetto al telaio. Per renderla invincibile, a mio parere occorre montare un reggisella telescopico e un tendicatena da doppia. Ariel 3 è facile ed istintiva da guidare, precisa e tagliente nelle traiettorie e agilissima. Agile e reattiva allo scatto in maniera disarmante. In salita non avevo dubbi, ma in discesa mi ha davvero elettrizzato. Lasciate che anche il vostro istinto metta le mani su una Ariel.

mercoledì 3 novembre 2010

ferrovecchio

Ma perchè il ferrovecchio esercita questo fascino ammaliante?
Rigato, arruginito e così pieno di vita. Uno scrigno prezioso dal quale attingere citazioni per ricreare inedite espressioni ciclocentriche. Chiaro no?

mercoledì 20 ottobre 2010

Dettagli

Dettagli. A terra c'è un mondo a parte, magico, lento e con il proprio equilibrio. Diverso dalla nostra folle visione che senza ritegno corre, calpesta ed infrange. Chinatevi ogni tanto anche voi, e osservate questa preziosa scenografia microscopica.

martedì 19 ottobre 2010

Milltag

(image courtesy of milltagcc.com)
Milltag Jersey. Designed by Chris Piascik.
Stand out from the peloton. Favolosa.
more info: milltagcc.com

lunedì 18 ottobre 2010

Velo Cult visita gli artigiani di Portland

(image courtesy of velocult.com)
Orme ama gli artigiani di Portland e le loro creazioni. Velo Cult li ha visitati e ha realizzato un report straordinario. Orme adora Velo Cult.

Velo Cult visits Ahearne (qui)
Velo Cult visits Vanilla (qui)
Velo Cult visits Belladonna (qui)
Velo Cult visits Strawberry (qui)

more info: velocult.com

lunedì 11 ottobre 2010

qualcosa da dire

20 anni che esco in bicicletta in montagna, e ogni volta al rientro ho ancora qualcosa di nuovo da raccontare.
Pensare che c'è chi dice che è solo bicicletta...

venerdì 8 ottobre 2010

De Rosa Giro d'Italia

Delicata quanto elegante. Dichiarata con esitazione del 1989. Sella Turbo di un bianco candido, attacco Cinelli Grammo psicadelico e l'interpretazione per niente scontata di armarla singlespeed. Un progetto a metà strada tra il recupero e la sperimentazione. A noi piace.

De Rosa Giro d'Italia - 1989 ca. wallpaper

mercoledì 6 ottobre 2010

Artcrank

(image courtesy of ARTCRANK™ London 2010 by photographer Ben Brannan)
ARTCRANK. A poster party for bike people. Un'esposizione di poster creati da artisti, che hanno come comune fonte di ispirazione il tema della bicicletta. Un evento che nasce a Minneapolis nel 2007, e che in seguito si espande a Denver, St. Louis, Portland, San Francisco, Des Moines e Bend. Nel settembre 2010 approda con la prima edizione a Londra al "look mum no hands", un cafe-bar con workshop a tema ciclistico e una spiccata dedizione alla bicicletta.

ARTCRANK™ London 2010 at Look Mum No Hands! - immagini

more info:
artcrankpostershow.com
lookmumnohands.com

martedì 5 ottobre 2010

lunedì 4 ottobre 2010

L'Eroica 2010

Ogni parola spesa sarebbe inutile. L'Eroica oramai è un evento unico e di fama internazionale.
Non potevamo di certo mancare.
L'Eroica 2010, Gaiole in Chianti.
Photogallery

more info: eroica-ciclismo.it

venerdì 1 ottobre 2010

Enrosadira

Click. Pareti dolomitiche di Fiemme e Fassa. Click. L'occhio fotografico di Marco Toniolo, amico e professionista indiscusso del settore. Click. Essere parte attiva di un vero set fotografico in azione, e con uno scenario di montagna unico al mondo. Click. Il sole si abbassa, la giornata volge al termine e scattiamo all'imbrunire sotto le pareti che si accendono di un rosso assordante.
Le immagini di Marco - photogallery.
more info: marcotoniolo.com

giovedì 30 settembre 2010

Bike Shelf

(image courtesy of knifeandsaw.wordpress.com)
...perchè la bicicletta va portata in casa.
more info: knifeandsaw.wordpress.com

lunedì 20 settembre 2010

Critical Dirt The Movie

CRITICAL FILM from e r t z u i ° film on Vimeo.



I talentuosi Filmakers Tedeschi hanno fatto oggetto della loro arte la manifestazione di Ciclocross in linea svoltasi in Germania lo scorso Luglio.

Saranno anche all'Eroica dove li incontreremo e faremo un po di strada assieme..... state pronti!

lunedì 30 agosto 2010

Tomac Buckshot

Primi anni 2000. Quando alluminio era la parola d'ordine. Sezioni tubo quadrate. Particolari unici come l'innesto del carro posteriore.
Tomac Buckshot - Doug Bradbury design (foto alta definizione - wallpaper)

lunedì 23 agosto 2010

Tour Enduro Portes du Soleil

E' vero. La bici enduro non è la guest star del luogo. Ma vi assicuro che il miglior modo per farsi un'idea della stupefacenza del già ben noto comprensorio di Portes du Soleil è dedicare almeno un giorno al tour enduro. 75 km, 13 impianti di risalita per un totale di 7000 metri di dislivello negativi e soltanto 1000 da riguadagnare in salita con le proprie forze. A cavallo tra alpi francesi e svizzere, una galoppata che ha pochi eguali.
more info: passportesdusoleil.com

Tour Enduro des Portes du Soleil - photogallery